È fatta: Cristiano Ronaldo è alla Juve per 105 milioni! - news - Radiobresciasette
NOW ON AIR Brio Radio Show Ascolta la diretta Streaming Video
SEGUICI SU:
È fatta: Cristiano Ronaldo è alla Juve per 105 milioni!

15:52 martedì, 03 luglio 2018

Il portoghese lascia il Real Madrid dopo nove anni e diventa la nuova stella bianconera: ha firmato un contratto quadriennale per il club guidato da Andrea Agnelli, al Real Madrid 105 milioni di euro.

Cristiano Ronaldo è ufficialmente un calciatore della Juventus. Certo, manca le visite mediche e il comunicato della Juventus, che arriveranno sicuramente entro la fine di questa settimana e nei primissimi giorni della prossima. Ma quella che sembrava un bufala estiva si è trasformata ufficialmente nel colpo del secolo, l'acquisto più importante dai tempi dell'altro Ronaldo che nel 1998 andò alla Juventus. Il comunicato del Real Madrid, qui sotto, infatti è eloquente. CR7 è della Juventus!

" Il Real Madrid comunica che, accettando la volontà del calciatore Cristiano Ronaldo, ha accordato il suo trasferimento alla Juventus..."

Si apre così il comunicato ufficiale del Real Madrid, un comunicato che farà storia di questo sport e che poi continua coi ringraziamenti a un calciatore diventato leggenda con la camiseta Blanca:

" Oggi il Real Madrid vuole esprimere la sua gratitudine a un calciatore che ha dimostrato di essere il migliore al mondo e che ha segnato una delle ere più vincenti della storia del nostro club e del calcio mondiale. Al di là dei titoli conquistati, dei trofei vinti e dai trionfi raggiunti in campo in tutti questi ultimi 9 anni, Cristiano Ronaldo è stato un esempio di dedizione, lavoro, responsabilità e costante miglioramento. È diventato anche il miglior capocannoniere nella storia del Real Madrid con 451 gol in 438 partite. In totale ha vinto in Blanco 16 titoli, tra cui 4 Champions League, 3 di fila e 4 nelle ultime 5 stagioni. Individualmente, con la maglia del Real Madrid, ha vinto 4 Palloni d'Oro, e 3 Scarpe d'Oro, e molti altri premi. Per il Real Madrid, Cristiano Ronaldo sarà sempre uno dei suoi grandi simboli e un riferimento unico per le prossime generazioni. Il Real Madrid sarà sempre casa tua..."

La lettera commossa di addio di Ronaldo al Real...

Una lettera lunghissima in cui CR7 saluta i tifosi delle Merengues dopo 9 anni di trionfi...

" Questi anni al Real Madrid, e a Madrid, sono stati forse i più felici della mia vita. Ho solo sentimenti di enorme gratitudine per questo club, per questi tifosi, E per questa città. Posso solo ringraziare tutti loro per l'amore e l'affetto che ho ricevuto. Tuttavia, credo che sia giunto il momento di aprire una nuova fase nella mia vita ed è per questo che ho chiesto al club di accettare il mio trasferimento. Sento sia il momento e chiedo a tutti di rispettare la mia volontà. Questi 9 anni sono stati assolutamente meravigliosi. Sono stati 9 anni unici. È stato un momento emozionante per me, pieni di riconoscenza ma anche duri perché quando sei al Real Madrid l’esigenza richiesta è massima, so bene che non dimenticherò mai di aver goduto il Calcio in una maniera unica. Ho avuto il privilegio in campo e nello spogliatoio di poter giocare con compagni favolosi, ho sentito il calore di un tifo incredibile e insieme abbiamo vinto 3 Champions consecutive e 4 Champions in 5 anni. E con tutti loro anche, a livello individuale, ho avuto la soddisfazione di vincere 4 Palloni d’Oro e 3 Scarpe d’Oro, tutti traguardi tagliati con questo club immenso e straordinario. Il Real Madrid ha conquistato il mio cuore e quello della mia famiglia, e più che mai ora voglio dire grazie a tutti: ringraziare la società, il presidente, i direttori, i miei compagni, tutti i tecnici, i medici, fisioterapisti e i preparatori incredibili che fanno funzionare tutto e che lavorano perché tutti i dettagli funzionino al meglio. Grazie infinite ancora una volta ai nostri fan e grazie anche al calcio spagnolo. Durante questi 9 eccitanti anni ho sfidato grandissimi giocatori. Il mio rispetto e il mio riconoscimento è massimo per tutti loro. Ho riflettuto molto e so che è giunto il momento di iniziare un nuovo ciclo. Me ne vado, ma questa maglietta, questo scudo e il Santiago Bernabéu continueranno a sentirli sempre miei ovunque io sia. Grazie a tutti e, naturalmente, come ho detto la prima volta nel nostro stadio 9 anni fa: Hala Madrid!"