Brescia e i play off: tanto vale viverli, non "subirli" - news - Radiobresciasette
NOW ON AIR Notte di note Ascolta la diretta Streaming Video
SEGUICI SU:
Brescia e i play off: tanto vale viverli, non "subirli"

16:49 lunedì, 09 maggio 2022

Anche il tifoso di calcio può essere meteoropatico. E in questi giorni, a Brescia, non è certo il massimo perché appena si alza il naso al cielo o si vedono nubi nere o si prende la pioggia. Ecco, l’impressione girando per la città, parlando con alcuni appassionati, è che l’umore con cui si sta arrivando a giocare i play off (in palio non c’è una porzione di spiedo, ma la terza carrozza del treno che porta in A) sia di mestizia, rassegnazione, del «tanto non...».

Umore grigio, nubi, proprio come in cielo. E allora la sensazione è che questi play off siano «subiti» dalla piazza, mentre la prima regola sarebbe quella di viverli, ogni secondo, dall’attesa fino al fischio finale, in qualunque giorno e partita esso sarà. Nessuno (e sottolineiamo nessuno) nasconde che ci sia delusione: vedere una squadra che con la «miseria» di 69 punti festeggia la serie A (peraltro al confine con noi) fa male, soprattutto perché solo voltandosi un attimo i rimpianti sono lì, uno in fila all’altro, a mostrare quanto il campionato di B sia stato mediocre e quanto sia un’occasione persa (e forse irripetibile) quella di quest’anno.

Ma pensare «tafazzianamente» di continuo a ciò che sarebbe potuto essere e non è stato, porta soltanto a rendere ancor più grigio il clima sulla squadra, sulla città, sulla provincia. Certo, l’anno passato arrivammo al traguardo dei play off di ricorsa, dopo aver addirittura scacciato i fantasmi della zona retrocessione, quindi si partì con entusiasmo e senza pretese.L’uscita a Cittadella al turno preliminare fu quindi digerita senza prendere il Maalox.

Oggi è diverso, è vero, perché il Brescia è stato anche primo in classifica, a lungo in zona promozione diretta, prima di gettare al vento le opportunità regalate anche dal cammino assurdo delle dirette concorrenti. Ma quel vento oggi sarebbe utile per spazzare via le nubi e vedere un po’ di bianco nel cielo azzurro, per riportare l’entusiasmo che oltre a far bene all’ambiente, servirebbe anche alla squadra, forse pure alla società stessa, due entità che «respirano» il clima che le circonda. Un’iniziativa per portare sabato allo stadio il maggior numero di tifosi, abbinata per una volta a un pochino di sano ottimismo, potrebbero aiutare a vivere davvero i play off. E poi, anche per i meteoropatici, sabato prevedono una giornata di sole...