L'Italia del calcio riparte da Mancini. In arrivo anche Pirlo? - news - Radiobresciasette
NOW ON AIR Notte di note Ascolta la diretta Streaming Video
SEGUICI SU:
L'Italia del calcio riparte da Mancini. In arrivo anche Pirlo?

15:59 mercoledì, 16 maggio 2018

L'Italia del calcio riparte da Roberto Mancini. L'allenatore jesino ha firmato ieri sera, nell'ufficio dell'avvocato e vice commissario della Federcalcio Angelo Clarizia, il contratto con la Figc e dunque è il nuovo commissario tecnico della nazionale. Una notizia nell'aria da giorni, anzi da settimane, anche se il commissario straordinario Roberto Fabbricini e il vice commissario con delega alle questioni tecniche Alessandro Costacurta hanno valutato diverse soluzioni prima di sposare definitivamente Roberto Mancini, sbarcato questa mattina a Fiumicino dopo aver chiuso l'esperienza in Russia con lo Zenit San Pietroburgo.

Un rapido passaggio nel suo appartamento in zona piazzale Flaminio, poi la lunga riunione pomeridiana a pochi metri di distanza, nell'ufficio dell'avvocato Clarizia. «Pochi dettagli da limare - aveva spiegato Fabbricini a metà pomeriggio - ma per Mancini ct è praticamente fatta». E così è stato: attorno alle 21 il direttore generale della Figc Michele Uva ha raggiunto la sede dell'incontro con in mano il contratto, firmato pochi minuti dopo da Mancini. «La giornata si è conclusa come volevamo, siamo contenti e anche Roberto è contento - ha spiegato Fabbricini -. Domani (alle ore 12, ndr) ci sarà la presentazione ufficiale a Coverciano: Roberto aveva questo grande desiderio di sedere sulla panchina azzurra e lo ha dimostrato anche con fatti concreti. Speriamo adesso di lavorare bene».

Per il momento nessuna parola da parte del nuovo commissario tecnico, che ha lasciato gli uffici dell'avvocato Clarizia in macchina evitando i cronisti, e nessun dettaglio ufficiale in più sul contratto (dovrebbe essere biennale, fino all'Europeo del 2020, con opzione per i due anni successivi), né sul progetto, anche se al fianco di Mancini potrebbe esserci Andrea Pirlo. Il tecnico jesino svelerà tutti i particolari tra poche ore a Coverciano, intanto ha ricevuto anche l'investitura del presidente del Coni Giovanni Malagò: «Mancini ha dimostrato quanto gli stia a cuore la nazionale. Dal punto di vista tecnico c'è poco da aggiungere, credo sia la persona giusta».

«Un vincente che creerà un gruppo vincente», ha dichiarato l'ex calciatore e oggi vicepresidente della Juventus Pavel Nedved. Da domani Mancini dovrà dimostrarlo anche sulla panchina dell'Italia: si riparte dalle ceneri della mancata qualificazione al Mondiale di Russia, fare peggio è davvero impossibile».