Al Concertone del Primo maggio anche Frah Quintale - news - Radiobresciasette
ON AIR
Non sparate all'armadillo
Giorgio Zanetti e Fulvio Marini
NEWS
Al Concertone del Primo maggio anche Frah Quintale
20:30 lunedì, 29 aprile 2024
Al Concertone del Primo maggio anche Frah Quintale

20:30 lunedì, 29 aprile 2024

Ermal Meta, BigMama e Noemi saranno i presentatori sul palco quest’anno allestito al Circo Massimo. Nel cast Mahmood, Pelù, Tananai, Piotta tra i tanti.

 

Un pizzico di Brescia nella capitale. Ci sono anche i nostri Frah Quintale (al secolo Francesco Servidei) e Albe (Alberto La Malfa all’anagrafe) nel cast del tradizionale Concertone del Primo maggio a Roma. L’evento, trasmesso in diretta dalle 13 in streaming su RaiPlay e dalle 15.15 in chiaro su Rai 3 nonché sulle frequenze di Rai Radio2, quest’anno abbandona piazza San Giovanni ed abbraccia l’iconico Circo Massimo.

Cambi di location a parte, rimane ovviamente fissa la data: la grande festa gratuita no-stop in musica si tiene come consuetudine l’1 maggio (ovvero mercoledì prossimo) e vede sempre Cgil, Cisl e Uil tra gli organizzatori, uniti più che mai sui temi «pace, lavoro e giustizia sociale» oltre che libertà e democrazia.

I temi

Ai temi-cardine daranno voce più 50 di artisti, annunciati sul palco da BigMama, Noemi ed Ermal Meta. Incalzato al riguardo durante la conferenza stampa di presentazione, il cantautore vincitore di Sanremo 2018 torna sul tema dell’antifascismo, molto dibattuto nelle ultime ore, e lo declina al Primo Maggio: «Trovo strano che si debba spiegare ai giovani il concetto – ha detto –: l’Italia è uno Stato antifascista. Il Concertone non è da meno».

E demolendo in principio ogni censura («Non appartiene al palco e nemmeno all’azienda», sentenzia Giovanni Aversa, vicedirettore Intrattenimento prime time Rai), cresce dunque l’attesa per la kermesse. Nel cast brillano i nomi di grido del panorama nazionale, con il cantautorato introspettivo e le melodie mainstream, da hit radiofoniche in un vorticoso viaggio tra indie, pop e rock, a far da padrone. In tal senso ecco Ultimo, Mahmood, Negramaro, Malika Ayane, Rose Villain, Ariete, Achille Lauro, Colapesce Dimartino, Tananai, Dargen D’Amico, Morgan, Ditonellapiaga, Piero Pelù, Santi Francesi e Piotta. Poi La Rappresentante Di Lista e Maria Antonietta, che in passato hanno lasciato un segno nella nostra provincia: l’una ha ricevuto la targa di artista emergente nel 2015, l’altra il premio live nel 2016 nel celebre contest «Musica da bere» alla Latteria Molloy.

I bresciani

Parlando della nostra terra, abbiamo già detto dell’esibizione di Frah Quintale. E non da solo: al fianco del rapper ci sarà l’amico Coez, con cui ha inciso l’album «Lovebars», fresco di Disco di Platino riconosciuto dalla Fimi.

Tra i tanti giovani emergenti chiamati ad esibirsi in apertura, invece, la quota bresciana viene incarnata da Albe. Dopo l’esperienza al talent-show «Amici» e alcuni singoli usciti con poca continuità, quella all’ombra del Colosseo per il 25enne di Alfianello potrebbe dunque essere l’occasione per rilanciarsi. Lo stesso vale per diversi giovani colleghi (Cioffi, Diego Lazzari e Nashley, Etta, Gaudiano, Irbis), che fanno del pop-indie la propria cifra stilistica strizzando l’occhio alle nuove generazioni.